Minestrone di verdure

Ho fatto un giretto in campagna e cosa c'è di piu bello di mangiare un buon minestrone con le verdure dell'orto. Poi dopo una bella camminata all'aria aperta tra pascoli e animali, tornare con il tuo bel cestino con il racconto è una soddisfazione! Tutti quei colori autunnali rendono i paesaggi unici. 
Appena si rientra in casa senti proprio il bisogno di scaldarti con qualcosa di caldo oltre che davanti a bel caminetto.
Così mi sono subito messa all'opera, non ci vuole molto, solo il tempo di tagliare e pulire le verdure, poi si cucina da solo.
Anche per gli ingredienti, dipende cosa avete in casa, potete anche aggiungere o sostituire qualcosa sarà comunque buono.

Ingredienti:

4 patate
2 carote 
1 gambo di sedano
1 pomodoro maturo
mezza zucca
2 cipollotti
1 mazzetto di erbette o coste
1 pezzetto di broccolo
2 zucchine
1 1/2 di acqua
sale q.b.
1 cuc di olio extrevergine

Preparazione:

In una pentola a bordi alti mettere 1 1/2 di acqua e portare a bollore, nel frattempo lavate bene le verdure, io di solito per riuscire a rimuovere tutta la terra, uso un cuc. di bicarbonato. Iniziate a tagliare a piccoli pezzi tutta la verdura e piano piano che è pronta mettetela nella pentola con l'acqua calda, una volta unite tutte le verdure, salate e mettete un cuc. di olio. Coprite con un coperchio e lasciate bollire per almeno 2 ore, ogni tanto ricordatevi di girare il minestrone con un mestolo, per non farlo attaccare.
Ogni tanto assaggiatelo così potete regolare il sapore e aggiungere ancora del sale. Quando sarà pronto potete frullarlo un pò con il minipimer così da renderlo più denso e più uniforme, se volete potete anche aggiungere a fine cottura il riso o la pasta. Di solito mi piace mangiarlo con dei crostini croccanti, se volete potete prendere il pane secco avanzato, tagliarlo a cubetti, scaldare una pentola bassa, con olio e aglio e farli tostare, verranno buonissimi.
Ora siete pronti per servirlo caldo in delle belle ciotoline con una spolverata di grana e i nostri tostini.

Era veramente buono, siccome era tanto, ho dato qualche porzione a un'amica e poi se al massimo vi avanza, se volete potete mangiarlo anche il giorno dopo è ancora piu buono, basta ricordarsi di metterlo in frigorifero in un contenitore. Poi i crostini sono stati divorati, insomma un buon piatto invernale/autunnale per scaldarsi in una giornata uggiosa, ideale per questa settimana di pioggia. Ah poi io alcune volte amo aggiungere le croste che rimangono del grana intanto che cuoce, lasciano un sapore speciale, provatelo e fatemi sapere!